updated 2:46 PM CEST, Jul 25, 2017

Lombardia, il Pd è pronto alla sfida con Maroni: "Nel 2018 con un centrosinistra largo e plurale. Le divisioni nazionali non influiranno"

L'intervista al segretario regionale del Partito democratico, Alessandro Alfieri. In attesa che sia ufficializzata la sempre più probabile candidatura a presidente del sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, si guarda alla coalizione e ai programmi con l'obiettivo di scalzare Lega e centrodestra che da oltre vent'anni amministrano la "locomotiva d'Italia". Il nodo delle primarie chieste da Mdp - (VIDEO)

Vigili di quartiere, la Lega boccia Sala e il Pd. Morelli: "Vogliono delle crocerossine, mentre serve intervenire duramente"

Il capogruppo del Carroccio a Palazzo Marino liquida le misure introdotte dall'amministrazione di centrosinistra per contrastare criminalità e degrado: "Intere zone della città sono totalmente abbandonate e ogni giorno avvengono episodi molto gravi ai danni di milanesi; occorrono i militari e non solo davanti alla Stazione Centrale" - (VIDEO)

Salvini vs Berlusconi secondo match

Salvini: "Divertentissimo Il Giornale (di casa Berlusconi) che unico in Italia pensa di riuscire a nascondere la crescita della Lega! Manco a Cuba..."


Così Matteo Salvini in un post su twitter commenta l'articolo de il Giornale.it in cui si guarda alla crescita del centro destra unito e alla perdita di consensi di Pd e M5S. Salvini vuole un centro destra unito e che parli di consensi e non di leadership, però ricordando che, in tutti i comuni appena andati al voto e conquistati dal centro destra, la lega risulta sempre il primo partito di coalizione. Un Salvini proiettato verso una assemblea della Lega il 16 luglio a Piacenza, in cui è sua intenzione invitare Giorgia Meloni con Silvio Berlusconi e in una intervista a "la stampa" dice: " ... sarà un'assemblea aperta a tutti, ma per parlare di contenuti e non di chi è il fondatore e chi il delfino, roba da monarchi" e prosegue “questa politica era in un'altra era geologica, i dati delle amministrative lo dimostrano. Gli elettori, grazie ai quali abbiamo vinto, sono tutti moderati paciosi e sorridenti, ma in tutti i comuni il primo movimento del centrodestra è la Lega. A Genova, La Spezia, Alessandria, Piacenza, L’Aquila, Verona e negli altri Comuni dove abbiamo vinto non hanno votato i lepenisti. Basta con questa menata dei lepenisti e dei moderati. Basta con le affermazioni di principio tipo meno tasse, più lavoro e sicurezza. E’ come dire più soldi per tutti”. Chiare allusioni? non sappiamo, quello che invece si nota è un Salvini che cambia rotta, dopo la caduta del lepenismo e di quella visione più intransigente nei confronti dei temi caldi della politica italiana, oggi si presenta più moderato e cauto, tanto da strizzare un occhio anche al movimento 5 stelle. Si preannuncia un'estate calda, fatta di duri colpi e alti muri, in previsione di nuovi accordi che porteranno alle regionali del 2018. Intanto i due governatori di Lombardia e Veneto guardano dalla finestra e aspettano, come riuscirà Salvini a gestire temi come "indipendenza" e "autonomia regionale", molto cari a Zaia e Maroni e contemporaneamente traghettare il movimento verso un partito nazionale (centralista), che veda l'Italia come un unico territorio da nord a sud?...    

Marine Le Pen sotto indagine

La leader dell'estrema destra francese ha negato ogni accusa, dichiarando che vi era una motivazione politica


La Le Pen ha invocato l'immunità come membro del Parlamento europeo, rifiutando di rispondere alle domande degli investigatori durante la campagna elettorale. L'accusa riguarda un uso illecito che il suo partito avrebbe illegalmente fatto di milioni di euro dal Parlamento europeo per pagare per il personale con sede in Francia.

L'avvocato di Le Pen ha detto che la Le Pen era stata convocata dai magistrati inquirenti a Parigi e “come previsto” era stata posto sotto inchiesta formale per abuso di fiducia. Lei farà appello contro la decisione.

Secondo la legge francese, l'essere messo sotto indagine formale significa che non c'è “prova seria e coerente” che punta a un probabile coinvolgimento in un reato. Si tratta di un passo verso un processo, anche se le indagini possono essere eliminati senza procedere in tribunale.

Il caso è stato innescato da una denuncia da parte del Parlamento europeo, che ha accusato il Fronte nazionale di una frode su larga scala. Una ricerca condotta da un sistema di sicurezza del Parlamento europeo ha affermato che tra il 2011 e il 2012, la leader aveva senza diritto, versato i fondi europei al proprio personale di stanza al parlamento, per il lavoro fatto a favore del Fronte Nazionale, usando i soldi che docecano essere utilizzati solo per i deputati per pagare gli assistenti alle loro attività parlamentari e legislative.

Marine Le Pen ha negato ogni addebito e ha definito queste accuse come una "persecuzione” politica nei suoi confronti, per questo motivo ha invocato l'immunità come membro del Parlamento europeo, rifiutando di rispondere alle domande degli investigatori durante la campagna elettorale, promettendo però di collaborare con l'inchiesta dopo le elezioni parlamentari e presidenziali di Giugno.

L'inchiesta riguarda gli stipendi pagati ai circa 40 assistenti parlamentari. Tutti hanno negato ogni addebito.

Questo mese per la prima volta, Marine Le Pen ha preso un seggio nel Parlamento francese, dopo aver vinto le elezioni parlamentari nell'ex regione settentrionale di estrazione del carbone di Pas-de-Calais.

Ora vedremo se manterrà la parola consentendo di chiarire i fatti. 

FONTE (tHEGUARDIAN.COM)

Giudici di pace in rivolta contro il governo, il 3 luglio parte il maxi sciopero. Salvini con loro: "Penalizzato chi vuole lavorare di più e meglio"

Tre settimane di agitazione ininterrotta per contestare la riforma Orlando della magistratura onoraria. Il leader leghista sposa la causa dei lavoratori della giustizia: l'incontro con la stampa davanti agli uffici milanesi - (VIDEO)


"Un Paese civile - si legge nel comunicato diramato dall'U.Na.Gi.Pa. - non può accettare che il peso dell'80% della giurisdizione civile e penale ricada su magistrati precari senza diritti, con un trattamento economico e previdenziale che sarebbe indecoroso persino per un bracciante agricolo in nero".

Tra i motivi della protesta c'è il tema della indipendenza e della autonomia dei giudici di pace ed i magistrati onorari, che la riforma rischia di trasformare "in figure ancillari della magistratura di carriera, meglio se politicizzata, che ne dirigerà ogni decisione". 

Sala indagato, Morelli: "Più che dal punto di vista giudiziario va bocciato per aver aumentato tasse e tariffe ai milanesi"

Il capogruppo leghista a Palazzo Marino commenta le nuove accuse al sindaco di Milano per gli appalti Expo: "La prima volta si era autosospeso, ora cosa farà?". Ma il giudizio dell'esponente del Carroccio sul primo cittadino è pesantemente negativo soprattutto per le scelte su imposte, multe e accresciuti costi scolastici per le famiglie - (VIDEO)

Monza, domenica si vota per scegliere il sindaco. E' scontro sul degrado: interviene la Regione Lombardia

Il caso di uno stabile occupato da Rom in preoccupanti condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza. Dopo il sopralluogo dell'assessore Bordonali, ai nostri microfoni parla il vice presidente Fabrizio Sala: sarà sgomberato entro il fine settimana - (VIDEO)


 Lo stabile di via Curtatone a Monza, oggi ricovero per circa una 20ina di senza fissa dimora, ed emblema del degrado nel capoluogo brianzolo, entro domenica sarà sgomberato e i suoi accessi sigillati.  L'assessore regionale alla Sicurezza, la leghista Simona Bordonali, ha condotto la scorsa settimana un sopralluogo, insieme al candidato sindaco di centrodestra Dario Allevi e al segretario del Carroccio Federico Arena, per verificare e denunciare lo stato di abbandono e trascuratezza della costruzione.

"Lo stabile è occupato, pare da Rom, e si trova in uno stato pericoloso anche per la presenza al suo interno di bombole del gas e quant'altro – ha spiegato il coordinatore provinciale di Forza Italia e vice presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala –  L’Asst si sta attrezzando per murare immediatamente le entrate dello stabile subito dopo lo sgombero. Su questo episodio – ha detto ancora Fabrizio Sala – il presidente della Regione ha comunicato durante la giunta che scriverà una lettera al Prefetto di Milano e al Prefetto di Monza".

Cattaneo (Lombardia popolare): "La nostra collocazione è nel centrodestra. Ma vince la proposta moderata, quella populista molto meno"

Il presidente del Consiglio regionale lombardo ai microfoni de ilComizio.it commenta i risultati del primo turno delle elezioni comunali e, in vista dei ballottaggi, rilancia il ruolo dei centristi sul modello della coalizione che appoggia la giunta Maroni. Ma alcuni nodi sono ancora da sciogliere - (VIDEO)


"Emerge, soprattutto in Lombardia, la forza di una proposta di centrodestra e questo ribadisce la collocazione di Lombardia Popolare che ha certamente dimostrato una consistenza. Laddove si fa una proposta chiara e moderata il centrodestra è competitivo: la proposta moderata vince, la proposta populista perde come peraltro dimostrato dal forte ridimensionamento del Movimento 5 Stelle". Lo ha detto il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo interpellato dai giornalisti in merito ai risultati del primo turno delle elezioni amministrative a margine dell’Assemblea generale di Assolombarda a Milano.

Sottoscrivi questo feed RSS

20°C

Milano

Mostly Cloudy

Humidity: 41%

Wind: 11.27 km/h

  • 26 Jul 2017 22°C 11°C
  • 27 Jul 2017 21°C 10°C